riconsociuti header

 

    Crisi economica e beni culturali: analisi e proposte

    In cinese, la parola crisi è composta da due caratteri che significano “rischio” e “opportunità”.
    Ogni crisi è al tempo stesso rischio ma anche opportunità di rinascita su basi diverse, su diversi presupposti.
    Il convegno si è posto l'obiettivo di un ragionamento di ampia portata sul rapporto fra beni archeologici ed economia nell'ottica del momento di crisi economica.
    Quali conseguenze sta provocando questa congiuntura economica sul mondo dei lavori legati ai Beni Culturali?

    È possibile tramutare una crisi in opportunità di crescita e valorizzazione, ad esempio con iniziative mirate nel campo del turismo culturale, o attraverso un rilancio della valorizzazione delle professioni?

    Web_Manifesto_Paestum_2010

    Venerdì 19 Novembre 2010 presso la Sala Velia, nei saloni della XIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico a partire dalle ore 17.00


    Intervengono

    Antonio Iannone – Assessore alle politiche giovanili della Provincia di Salerno
    Matteo Orfini - Responsabile cultura e informazione del Partito Democratico
    Livia Potolicchio – Dipartimento Ambiente e Territorio CGIL
    Marina Cipriani – Direttore Museo Archeologico Nazionale di Paestum
    Augusto Palombini - Confederazione Italiana Archeologi
    Fabio Faggella - Cooperativa Archeologia
    Francesca Longobardo - Apoikia s.r.l.
    Paolo Cosenza – Impresa Ingegneri Paolo e Mauro Cosenza s.r.l.

    Modera
    Alessandro Pintucci - Confederazione Italiana Archeologi

    Organizzazione e Segreteria Convegno
    Dott.ssa Elisa Cella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Ufficio Stampa
    Dott.ssa Valentina Di Stefano Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Stampa Email